PREVISIONE PER MARTEDÌ 26 MAGGIO 2020

HOME PRETEMP

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

SEGNALAZIONI - STORM REPORT

Valida dalle ore 00.00 alle 24.00 UTC di lunedì 25 maggio 2020  

TESTO BREVE

Una vasta massa d'aria fredda (soprattutto in quota) sull'Est Europa si sposterà lentamente durante la giornata verso Ovest, inviando anche un impulso instabile tra pomeriggio e serata sulle regioni adriatiche. 

Saranno possibili alcuni isolati temporali, forse associati a caduta di grandine di piccole dimensioni, nella prima parte di giornata tra Marche, Abruzzo e Molise.

Nelle ore centrali della giornata sono possibili isolati temporali tra Calabria e Sicilia, forse accompagnati dalla caduta di qualche chicco di grandine.

Nel pomeriggio sono probabili temporali sul Nord-Est a partire dal Friuli in spostamento verso il Veneto e forse la Romagna: queste celle temporalesche potranno essere associate a caduta di grandine di piccole dimensioni ( ma le grandinate non dovrebbero essere abbondanti, motivo per cui non è stato emesso un livello 1).

In tarda serata l'arrivo dell'impulso instabile sulle regioni Centrali-Meridionali, potrà favorire lo sviluppo di temporali sparsi in spostamento dall'Adriatico verso le aree interne. Quest'evoluzione è maggiormente probabile tra Marche, Abruzzo, Molise e Gargano dove è stato emesso un livello 1 in quanto le celle temporalesche potranno essere accompagnate da grandinate con chicchi di piccole dimensioni ma abbondanti.

FENOMENI ATTESI
NOTA: nella tabella vengono riportati i livelli di rischio previsti per ciascun fenomeno. Il livello di rischio massimo tra i 4 corrisponde a quello riportato sulla cartina di previsione. Si differenziano le zone con livelli di rischio diversi, disponendole su righe diverse.

  Forti piogge Grandinate Forti venti Tornado

Marche Meridionali , Abruzzo, Molise, Gargano

0 1 0 0*

Aree a livello 0

  0 0 0*

*Trombe marine

DISCUSSIONE

Marche, Abruzzo, Molise,Puglia...

In queste zone in serata si sposterà una massa d'aria instabile dall'Adriatico verso le aree interne, associata a valori di CAPE attorno a 800 J/kg, a causa dell'arrivo di aria molto fredda in quota. La forte ventilazione in quota favorirà buoni valori di DLS.

Questa situazione favorirà in serata lo sviluppo di celle temporalesche organizzate soprattutto come multicelle in grado di produrre grandinate abbondanti, ma con chicchi di piccole dimensioni. Lo sviluppo di temporali potrà continuare anche nelle prime ore della giornata successiva ( mercoledì 27 maggio).

E' stata posta a livello 1 la zona dove i temporali dovrebbero essere più probabili.

Nord-Est...

A differenza della giornata odierna, l'ingresso di aria fredda in quota, dovrebbe favorire lo sviluppo di temporali in spostamento dalle Prealpi alla costa a partire dal Friuli nel primo/metà pomeriggio e dopo in Veneto e forse Romagna a partire dal tardo pomeriggio. Gli scarsi valori di CAPE suggeriscono tuttavia che i temporali non dovrebbero dar luogo a pericolosità, ma al più alla caduta di un po' di grandine di piccole dimensioni. I temporali saranno inoltre immersi in aria secca dunque scaricheranno poche precipitazioni ma potranno causare raffiche di vento improvvise.

Trombe marine...

La presenza di aria fredda in quota e la contemporanea presenza di convergenze di venti potrebbe favorire lo sviluppo di qualche tromba marina misociclonica sul Mar Adriatico.

Emessa lunedì 25 maggio 2020 alle ore 21.30 UTC

Previsore: DE MARTIN

 

Licenza Creative Commons
Questa previsione è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.