PREVISIONE PER LUNEDÌ 29 GIUGNO 2020

HOME PRETEMP

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

SEGNALAZIONI - STORM REPORT

Valida dalle ore 00.00 alle 24.00 UTC di lunedì 29 giugno 2020  

IN BREVE

Una vasta area di bassa pressione sull'Europa centro-settentrionale verrà incalzata da Sud Ovest dall'Anticiclone delle Azzorre e da un teso ramo della corrente a getto polare che da Nord Ovest si direzionerà verso le Alpi. Ciò imporrà una leggera traslazione della bassa pressione verso Est, con un debole fronte freddo che a partire dalle ore centrali di domani riuscirà a portarsi sulle Alpi italiane.

I primi temporali si svilupperanno lungo la cresta di confine e sull’Austria, per traslare in direzione della Pianura friulana e veneta orientale nel corso del pomeriggio. Saranno prevalentemente organizzati in multicelle con la probabile formazione di una squall line più o meno organizzata in discesa dai monti.

Un livello 1 è stato emesso per parte dell’Alto Adige, per l’Alto Veneto e parte della stessa Pianura orientale, l’Austria e il Friuli-Venezia Giulia per grandine e vento. Sul Friuli varrà anche per precipitazioni. La grandine sarà mediamente di 1-2 cm sui monti, con possibili accumuli al suolo, mentre potrà portarsi a 1-4 cm sulla Pianura. Le raffiche di vento lineari potranno eccedere gli 80-100 km/h e più probabili saranno sulle aree pianeggianti friulane. Sulla Pianura, inoltre, non si esclude qualche fenomeno vorticoso che non necessariamente raggiungerà il suolo.

FENOMENI ATTESI
NOTA: nella tabella vengono riportati i livelli di rischio previsti per ciascun fenomeno. Il livello di rischio massimo tra i 4 corrisponde a quello riportato sulla cartina di previsione. Si differenziano le zone con livelli di rischio diversi, disponendole su righe diverse.

 

  Forti piogge Grandinate Forti venti Tornado

Livello 1 (NO Friuli)

0 1 1 0

Livello 1 (Friuli)

1 1 1 0

Livello 0 

0 0 0  

*Trombe marine 

DISCUSSIONE

Livello 1 …

Sulla Val Padana la ventilazione sarà in parte sudoccidentale sull’Emilia-Romagna e da O-NO a Nord del Po in Lombardia. Tra Veneto e Friuli, invece, una tesa brezza di mare con una componente di vento sinottico di libeccio/ostro soffierà verso le Prealpi. Questo dettaglio è importante perché sarà alla base della formazione di convergenze umide al suolo che stimoleranno dal basso lo sviluppo di temporali. A 300 hPa la corrente a getto polare porterà i suoi massimi prossimi a 180-200 km/h, andando a costruire delle importanti divergenze in quota. Il DLS eccederà i 25 m/s e parallelamente l’EHI 0-3 km crescerà attorno a 1.5-2 sulle pianure di Nord Est.

L’atmosfera sarà molto umida, con PW diffusamente maggiore di 38-40 mm e mixr sui 13-15 g/kg. Ciò è anche mostrato dalla simulazione dei Dew Point a 2m attorno a 22-23 °C.

La formazione di una squall line più o meno organizzata sarà associata alla parziale entrata di un fronte freddo. Tali formazioni sono note per i forti downbursts che sono in grado di sviluppare durante il loro passaggio. I principali modelli a scala limitata intravvedono raffiche massime localmente prossime o maggiori di 80-100 km/h, sintomo che qualche forte raffica lineare di origine convettiva sarà probabile. Inoltre, il gust front delle celle potrà spingersi anche su parte della Pianura Veneta centroccidentale. È stato qui scelto di mantenere però un livello 0 in quanto l’entrata del fronte sarà molto orientale e diventa meno probabile lo sviluppo di temporali intensi ed organizzati su questi territori.

Sui monti le grandinate potranno determinare accumuli al suolo, pur presentando chicchi mediamente di 1-2 cm di diametro. Sulla Pianura friulana l’SBCAPE si porterà anche a 1750-2000 J/kg. Qui in caso di convergenze semi-stazionarie potranno cadere importanti accumuli al suolo con qualche criticità oltre a grandine di 1-4 cm. Non si esclude la formazione di 1-2 supercelle, seppur l’ambiente sarà prevalentemente ottimale per la genesi di multicelle organizzate.  

Emessa domenica 29 giugno 2020 alle ore 17:20 UTC

Previsore: CARPENTARI

 

Licenza Creative Commons
Questa previsione è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.