PREVISIONE PER SABATO 09 NOVEMBRE 2019

HOME PRETEMP

COME LEGGERE LA PREVISIONE  LEGENDA ABBREVIAZIONI  

SEGNALAZIONI - STORM REPORT

Valida dalle ore 00.00 alle 24.00 UTC di sabato 09 novembre 2019 

IN BREVE 

La saccatura atlantica transiterà nel corso della giornata sull'Italia, causando l'afflusso di aria decisamente fredda in quota, che alimenterà diffuse condizioni di instabilità, specie sui mari. Sul Mar Ionio e regioni confinanti l'ingresso della saccatura sarà preceduto dal transito di un fronte: per questa ragione in queste zone sono attesi i temporali più forti e diffusi nel pomeriggio-sera. Saranno possibili grandinate, con chicchi anche di medie dimensioni ( 2-5 cm di diametro), forti raffiche di vento ( downburst) e sono possibili episodi tornadici, anche di natura mesociclonica.

Altri temporali localmente forti potrebbero verificarsi sulle zone costiere tirreniche tra basso Lazio, Campania, Calabria e Sicilia: qui saranno in particolare possibili grandinate con chicchi di piccole dimensioni ( ma con possibili accumuli) e trombe marine con possibilità di landfall. 

Nella prima parte di giornata sono possibili temporali isolati anche in Sardegna, Lazio, Toscana e Liguria, con possibilità di trombe marine nei mari e qualche grandinata: la situazione non sembra comunque sufficiente per l'emissione di un livello 1.

Verso sera sono possibili alcuni temporali anche sul Mar Adriatico.

Tra la notte e il primo mattino infine sono possibili residui locali temporali anche tra Est Veneto e Friuli Venezia Giulia.

FENOMENI ATTESI

NOTA: nella tabella vengono riportati i livelli di rischio previsti per ciascun fenomeno. Il livello di rischio massimo tra i 4 corrisponde a quello riportato sulla cartina di previsione. Si differenziano le zone con livelli di rischio diversi, disponendole su righe diverse.

  Forti piogge Grandinate Forti venti Tornado

Puglia, costa ionica calabrese, Basilicata Sud-Orientale, Sicilia ionica

0 1 1 1

Costa campana, Calabria tirrenica, isole Eolie

0 1 0 1

Mar Tirreno, Ligure e relative aree costiere e Sardegna

  0   0

Friuli ed Est Veneto

0 0    

 

DISCUSSIONE

Sicilia e Calabria ionica, Basilicata Sud-Orientale, Puglia…

Nel pomeriggio transiterà un fronte, che anticiperà l'ingresso di aria fredda in quota. Il fronte sarà a sua volta anticipato da un flusso meridionale che innalzerà il CAPE fino a 1000 J/kg.  Saranno presenti ottimi valori di windshear sia speed che directional. E' probabile quindi l'innesco di multicelle lineari (QLCS) con possibilità di qualche supercella, in veloce transito dal Mar Ionio ( con interessamento parziale delle coste di Calabria e Sicilia) verso il Mar Adriatico, attraverso la Puglia. I temporali saranno accompagnati da forti raffiche di vento e qualche grandinata. Saranno inoltre possibili episodi tornadici di natura mesociclonica, soprattutto sul Salento.

Coste tirreniche Meridionali…

L'ingresso dell'asse di saccatura nella mattinata causerà lo sviluppo di vari temporali sul mare e sulle coste. L'aria molto fredda in quota causerà la caduta di grandine in numerosi casi, anche se generalmente di dimensioni piccole. Saranno inoltre presenti ottimi valori di SWI Index, che rendono probabili le trombe marine, con possibilità di landfall.

Altre aree a livello 0...

Nelle altre zone i valori di CAPE saranno bassi, motivo per cui non sono attesi fenomeni forti. Tuttavia l'aria fredda renderà possibile la caduta di qualche chicco di grandine e qualche trombe marina nei mari.  

Emessa venerdì 08 novembre 2019 alle ore 18:30 UTC

Previsore: DE MARTIN

 

Questa previsione è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.